Generalmente negli split ad uso di piccole e medie entità è buona abitudine pulire i filtri almeno una volta l’anno.

Basterà rimuovere il filtro di cui ogni split è dotato e pulirlo. Qui si annidano i batteri che possono essere molto pericolosi.

Il caldo e l’umidità sono le condizioni tipiche della stagione in cui l’uso dei condizionatori è maggiore. Ma è proprio a causa di tali condizioni che aumenta la proliferazione di batteri, tra cui la pericolosa Legionella pneumophia, che può causare fastidi o malattie alle vie respiratorie.

Ecco in 3 mosse come fare:

1°) cercate il manuale con le istruzioni d’uso in cui troverete le indicazioni per smontare i filtrisenza rompere niente  e staccare la presa della corrente del condizionatore

2°) sfilare i filtri e pulirli con:

  • se avete un compressore, usate il suo getto d’aria per togliere ogni granello di polvere. Non usare phone

  • oppure  il getto d’acqua  della vostra doccia andrà benissimo. Non avrete bisogno di alcun prodotto specifico, basterà semplicemente togliere gli strati di polvere accumulati.

3°) Fate asciugare perfettamente i filtri prima di rimontarli, attivate corrente e godetevi il Vs. condizionatore.

Guida pratica – La pulizia del filtro dell’aria

13  14  15

installatore

In caso di necessità o di particolari esigenze, (es: per debellare muffe, funghi, batteri, legionella, cattivi odori) è necessario  l’uso di prodotti adatti,  che costituisco l’unica soluzione a gravi situazioni di potenziale pericolo. In questo caso è necessario affidarsi ad una ditta specializzata.
Prendersi cura della pulizia dei condizionatori d’aria non solo evita i problemi di salute, ma ha anche effetti positivi sul consumo del condizionatore d’aria.
Perché tutto ruota intorno ai filtri e alle canalizzazioni interne.