Sì, molte volte ci impanichiamo per nulla, pensiamo che un semplice ritardo di qualche giorno possa essere una gravidanza indesiderata!
Innanzi tutto i motivi per cui qualche volta possiamo avere qualche ritardo insolito sono molteplici, una situazione di stress dovuto al lavoro, alla scuola, alla famiglia ecc, il cambio delle stagioni e molte volte questo può essere anche condizionato dalla luna, o semplicemente siamo delle ciofeche in matematica e abbiamo sbagliato il conteggio.

Per aiutarvi, oggi elencherò i classici sintomi che ci possono mettere in allerta di una gravidanza, indesiderata e non! Non è semplice capirlo, poiché i sintomi molte volte vanno a pari passo a quelli delle classiche mestruazioni ma ci possono sempre essere di aiuto in un momento di panico totale!

Se i ritardi persistono ogni mese o quasi, è bene rivolgersi al proprio medico di famiglia, a un ginecologo, o in consultorio, per verificarne la causa e trovare una soluzione permanente.

La sindrome premestruale si verifica nelle donne nei 7-4 giorni prima dell’arrivo delle mestruazioni, non tutte però hanno gli stessi sintomi, o si presentano tutti insieme, poiché ne sono stati riconosciuti più di 100, e anche l’intensità’ di questi disturbi può variare da persona a persona. Molto spesso sono simili a quelli delle mestruazioni, ad esempio gonfiore al basso ventre, dolore al seno, nausea, capogiri, irritabilità e sonnolenza e spotting (perdite di sangue).
Questi sono dovuti dal cambiamento ormonale che le donne hanno durante l’arrivo del ciclo mestruale, ma sono anche gli stessi ormoni che ci danno l’allarme di una gravidanza in corso.

Insomma, ci sono piccole differenze che ce lo fanno capire:

Nausea

Si presenta a digiuno e sin dai primi giorni della gestazione e non è associata alla classica cefalea della sindrome premestruale.

Perdite

Queste possono verificarsi prima del ciclo mestruale e sono lievi e di un colore marrone scuro, in caso di gravidanza queste sono più abbondanti, e anche il colore cambia, appaiono più sul rosella. Anche le perdite bianche appaiono più abbondanti in caso di gravidanza.

Gonfiore al seno

E’ uno dei segni più evidenti di una gravidanza, a differenza del ciclo mestruale questa sensazione aumenta col passare dei giorni.

Alterazione del gusto e dell’olfatto

Questo è un sintomo prevalentemente della gravidanza, gli odori come il gusto è alterato, e molto spesso vengono percepiti gli odori in modo sgradevole nauseante e ci infastidiscono.

Aumento del bisogno di fare pipì

Può capitare durante la sindrome premestruale, ma se questo continua e aumenta, e le mestruazioni ritardano sempre di più è un classico campanello d’allarme.

Questi sono alcuni dei campanelli d’allarme ma come ho detto precedentemente i sintomi possono variare da persona a persona quindi non è detto che si presentino tutti o che proprio si presentino! Quindi per essere certe è consigliato fare il test di gravidanza almeno due settimane dopo il mancato arrivo delle mestruazioni.

Leggi anche: Trucchi e metodi per farsi venire il ciclo mestruale