Non tutti i computer sono dotati di webcam. E tutti coloro che vogliono utilizzare i servizi di videochat, sono costretti a ricorrere all’acquisto

Mentre la maggior parte dei laptop presenti sul mercato hanno una webcam integrata, chi possiede un computer desktop è costretto ad acquistare un dispositivo esterno se vuole poter sfruttare le potenzialità di programmi di videochat come Skype, Tryllo, Viber e gli altri. I servizi VoIP (acronimo di Voice over IP) sono sempre più diffusi e sempre più utilizzati ma, a meno di non volersi accontentare di una normale webchat testuale, è necessario l’utilizzo di un supporto per la ripresa delle immagini.

La scelta della webcam, comunque, non è delle più complesse: sul mercato sono disponibili decine e decine di modelli e trovare quella perfetta per le proprie necessità (e le proprie tasche) sarà impresa semplice.

Webcam

Il budget

Il primo fattore da tenere in considerazione è, senza ombra di dubbio, il prezzo. Se si decide di spendere poche decine di euro, infatti, sarà inutile andare a spulciare le specifiche tecniche di webcam ad alta definizione o similari. Non bisogna comunque preoccuparsi: il range di prezzi è ampissimo (da 20 euro a 100 euro e oltre) e la qualità audio/video è, normalmente, più che accettabile. Anche acquistando una fotocamera web “economica”, insomma, si potranno ottenere risultati degni di nota. Non va dimenticato, naturalmente, che a un prezzo maggiore corrisponde una migliore qualità delle riprese.

Quali caratteristiche tenere a mente

Come ogni dispositivo hi-tech, anche le webcam hanno alcune caratteristiche ci è difficile -s e non impossibile – rinunciare e altre che, come gli optional di un’automobile, rappresentano solamente un’aggiunta a un gadget già funzionante e funzionale. Sarà necessario considerare, ad esempio, il comportamento della webcam in condizioni di luce scarsa o nella totale assenza di luce; come il dispositivo si aggancia al monitor e se è possibile scattare fotografie oppure effettuare solamente delle riprese video. Non sono fondamentali – anche se molti utenti ne prediligono la presenza – dei software che permettono di modificare le riprese in diretta, aggiungendo ai video una cornice, del testo, oppure cambiando il colore predominante delle riprese.

Webcam

Specifiche, queste sconosciute

Quando si acquista una webcam, è necessario fare molta attenzione ad alcuni dettagli che determineranno la qualità delle riprese.

  • Frame rate. Questa specifica determina il numero di frame (sinonimo di fotogramma, indica ciascuna delle singole immagini ferme impresse in una pellicola fotografica, che compongono un’immagine in movimento) che il dispositivo registra nell’unità di tempo (solitamente un secondo). Maggiore il valore del frame rate, maggiore sarà la fluidità delle immagini e della ripresa. Solitamente, la gran parte dei modelli oggi sul mercato è dotato di un frame rate di 30 fps (frame per second). Dispositivi con un valore più basso avranno una qualità di ripresa scadente, soprattutto se in condizioni di scarsa visibilità

  • Risoluzione. Anche se fino a non molto tempo fa rappresentavano una rarità, oggi è tutt’altro che difficile trovare una webcam HD sugli scaffali del negozio di elettronica sotto casa. Dotate di una risoluzione 1080p (1920×1080 pixel), permettono di ottenere immagini molto dettagliate e visivamente perfette

  • Autofocus. Meglio averlo e, magari, disattivarlo, che non averlo affatto. Tra gli ultimi progressi fatti registrare nel mondo delle webcam troviamo la funzionalità dell’autofocus continuo: basta puntare l’obiettivo su un viso e il dispositivo adatterà automaticamente la messa a fuoco così che il soggetto al centro delle riprese – il viso di una persona, nel caso di una videochat – resti sempre ben visibile

  • Microfono. Ovviamente, una videochiamata non si compone esclusivamente della parte video. Necessario che la webcam sia in grado di registrare e trasmettere l’audio. Per questo molte webcam – la quasi totalità, ormai – hanno un microfono incorporato che permette di parlare via computer senza la necessità di acquistare un microfono esterno

Webcam dotata di ottica Carl Zeiss

  • Obiettivo. Una delle grandi discriminanti tra le webcam di fascia alta e quelle di fascia medio-bassa è data dal materiale utilizzato per costruirne gli obiettivi. Le prime avranno degli obiettivi con lenti in vetro; gli obiettivi delle seconde avranno, invece, lenti in materiale plastico. Se si è interessati solamente alla videochat, queste ultime vanno più che bene; se si volessero, invece, effettuare riprese da caricare e condividere online sarà il caso di valutare l’acquisto di un webcam di fascia alta

L’importanza di chiamarsi…

Checché se ne possa pensare, il nome della casa produttrice della webcam fa poca differenza. Tutti i maggiori produttori, infatti, realizzano modelli per ogni necessità con prezzi variabili da poche decine di euro a qualche centinaio di euro. Quando si sta per completare l’acquisto sarà necessario controllare che il modello prescelto sia compatibile con l’hardware e il software che si possiede. Inutile, ad esempio, acquistare una webcam non compatibile con sistemi operativi Mac OS X se si possiede solamente un computer Apple; oppure scegliere una webcam HDMI quando il computer non ne è dotato.