Se sei arrivato a questo punto allora

– hai deciso che tipo di tesi fare

– hai scelto l’argomento

– hai scelto il relatore

– ti sei organizzato i tempi

Molto bene. Ora ti presenteremo come si struttura una tesi di laurea standard.

STRUTTURA DELLA TESI DI LAUREA

Le parti che compongono una tesi di laurea sono:

  • Titolo
  • Eventuale dedica
  • Indice
  • Abstract (facoltativo)
  • Introduzione
  • Corpo centrale del testo: è il “succo del discorso”. Quindi premesse teoriche, eventuali presentazioni di esperienze (in caso di tesi sperimentali), analisi critica ed originale dell’esperienza
  • Conclusioni: presentazione dei risultati
  • Allegati eventuali (appendici)
  • Fonti, bibliografia e sitografia
  • Ringraziamenti (non obbligatori sicuramente, ma graditi e dolce ricordo per i tuoi più fedeli seguaci). L’unica cosa realmente importante è che siano fatti “di cuore e con cuore”. Non farli eccessivamente lunghi, più di una pagina diventa noiosa da leggere. A proposito, qui abbiamo anche dei consigli sui ringraziamenti al relatore della tua tesi!

COME MUOVERSI PER STENDERE LA TESI

Ti consigliamo di muoverti a piccoli passi ben organizzati, come per una scalata in montagna. Devi preparare prima tutto il materiale, pensare alla meta e mettere nello zaino tutta la tua voglia di arrivare in cima.

Nella prima fase ti suggeriamo di procedere in questo modo:

1) Pensa ad un titolo (essenzialmente il tema) che sicuramente non sarà poi il titolo definitivo ma che ti permetterà di avere sempre in mente il fulcro dell’argomento.

2) Stendi un indice ragionato, che ovviamente verrà rimaneggiato infinite volte ma che ti permette di mettere ordine nel processo mentale in cui sviluppi la tua tesi di laurea. Devi procedere in modo logico e la tua logica deve essere comprensibile ad altri.

3) Prendi nota di una bibliografia di riferimento per iniziare e dai un’occhiata a siti internet che riportino contenuti attinenti e affidabili pertinenti al tema scelto (attento a non divagare). Mentre ti fai un’idea delle fonti principali controlla che qualcuno non abbia già affrontato il tema da te proposto. Sarebbe un peccato. Non voler essere per forza un genio. Talvolta basta semplicemente presentare lo stesso argomento ma visto dalla tua prospettiva.

Un ultimo consiglio tecnico: crea una cartella in cui inserire tutti i file della tua tesi. Inizialmente ti consigliamo di salvare file separati per ogni capitolo che poi andranno uniti in un unico documento solo alla fine. Questo ti permetterà di avere maggiore facilità nelle modifiche da apportare al documento.

 

CAPITOLO PRECEDENTE: Organizzazione e Metodo nella stesura della Tesi di Laurea

CAPITOLO SUCCESSIVOTesi di Laurea: perchè e come scrivere la scaletta