Può la legna diventare una forma d’arte?

Sì, a quanto pare.

Ci sono persone che organizzano enormi mucchi di tronchi in splendide immagini che gradualmente scompaiono mentre vengono bruciate durante i mesi invernali freddi.

Può sembrare un pò assurdo fino a quando non ti rendi conto che, a seconda del tipo di legno e del loro taglio, i tronchetti hanno una varietà di colori e texture che per qualcuno con la giusta pazienza e l’occhio attento, si trasformano in punti di colore che formano dei veri quadri o opere.

 

Nella pratica comunque impilare la legna in maniera corretta, fa in modo che l’asciugatura della stessa avvenga in maniera più rapida ed efficiente.

 

Una catasta di legna non dovrebbe essere troppo spessa altrimenti nella parte interna della catasta non riuscirebbe a circolare l’aria con conseguente ristagno dell’umidità. Per contro una pila sottile di legna potrebbe dare origine ad ovvi problemi di stabilità.
Una soluzione efficace sarebbe quella di addossare la catasta di legna ad una parete esterna della casa in maniera tale che la gronda della casa la protegga dalla pioggia. Una catasta di questo tipo, se collocata nella giusta posizione, è facile da raggiungere in inverno e, nel suo piccolo, funge anche da isolante contro la dispersione termica, durante la stagione fredda.

Vi facciamo vedere qualche esempio e speriamo vi serva come spunto per le vostre future opere d’arte.