Per tenere pulito il bollitore dell’acqua e rendergli la vita un pò più ‘lunga’, vi proponiamo 2 semplici metodi con caratteristiche naturali e che potete mettere in atto sicuramente tutti nelle vostre case.

Vi consigliamo inoltre una volta imparato come fare, a farlo regolarmente e periodicamente.

Che metodi esistono?

Sostanzialmente esistono due metodi: con il limone oppure l’aceto oppure con prodotti anticalcare specifici e il consiglio è quello di non attendere che sia troppo sporco ma di effettuare la pulizia regolarmente, almeno una volta ogni 10 giorni.
che ti permetterà di tenere pulito il tuo bollitore nel tempo con un regolare utilizzo del liquido anti calcare.

Col limone

  • Versare uno o due cucchiai di succo di limone nella brocca assieme all’acqua e portare ad ebollizione
  • Spegnere il bollitore e lasciare che il limone agisca per almeno un’ora
  • Con l’aiuto di una spugnetta per i piatti, effettuare la pulizia rimuovendo lo sporco e risciaquare il bollitore
  • Riempire nuovamente il bollitore d’acqua e farla bollire in modo da eliminare le tracce di sporco e l’odore del limone.
  • Ora possiamo riutilizzare il bollitore con acqua pulita.

Con l’aceto

  • In un bollitore riempito per tre quarti di acqua, aggiungere il rimanente di aceto fino a riempire la caraffa
  • Portare ad ebollizione l’acqua, spegnere il bollitore e attendere un’ora (o anche di più) in modo che l’aceto faccia il suo effetto
  • Svuotare la brocca e se è il caso, con l’aiuto di una spugnettarimuovere incrostazioni che non sono andate via
  • Sciaquare per bene, far bollire acqua pulita ancora una volta e, dopo averla buttata, si uò tornare ad utilizzare il bollitore pulito