Miscele che ti aiutano a pulire il bagno

 

Il bagno è da sempre la stanza ed il luogo della casa più difficile da mantenere pulita ed igienicamente in ordine.

Se poi abbiamo dei bambini questa diventa maggiormente fondamentale!

Vorremmo quindi spiegarvi come fare le miscele naturali per pulire il bagno e rimuovere il calcarepulire la docciail wc e il lavandino.

Per rimuovere le tracce di calcare  dai sanitari in porcellana, nulla vi tornerà più utile del bicarbonato. Utilizzatelo creando un impasto così composto:

  • TRE CUCCHIAI DI BICARBONATO
  • UN CUCCHIAIO DI ACQUA
  • UN CUCCHIAIO DI ACETO BIANCO

Utilizzate poi una spugna umida per sfregare le zone interessate. E per avere la rubinetteria e tutte le parti cromate  ben lucide, utilizzate invece un panno carta imbevuto di aceto bianco da tenere per tutta la notte appoggiato sulle parti cromate. Per i punti più difficili usate un vecchio spazzolino da denti intriso di bicarbonato.

PULIZIA E IGIENE DEL  W.C.

Il W.C, un compito ingrato che nessuno vuole mai fare.

Ecco come fare. Basta lasciar agire una notte un bel po’ di bicarbonato sia sullo scopettone che sulle pareti del nostro W.C.

L’indomani sfreghiamo lo scopettone sul W.C. e poi tranquillamente attiviamo lo scarico.

 

SGORGARE IL LAVANDINO

Cercate di non utilizzare prodotti ultracorrosivi che trovate nelle scaffalature dei supermercati, che oltre a poter rovinare i vostri sanitari, inquinano altamente le acque.

Procedete così:

  • con un imbuto versate in una bottiglia una tazza di sale grosso e un’altra di bicarbonato; poi aggiungete due bicchieri di bevanda gassata.
  • tappate la bottiglia, scuotete vigorosamente e versate il liquido nello scarico.

PULIZIA DOCCIA

Anche per noi che stiamo scrivendo, questo del box doccia è risultato un rimedio fantastico e risolutivo.

Se desiderate le pareti della cabina doccia pulite e libere dal calcare che si forma, è di avere a portata di mano uno spruzzino riempito con metà acqua e metà aceto bianco perché la sua azione anti calcare è molto efficace. Spruzzate le superfici e le pareti in vetro e in plastica con la soluzione, passate una spugna umida e sciacquate.

 

ELIMINARE IL CALCARE DALL’EROGATORE

Quando l’acqua non fuoriesce più fluida e limpida dai buchini dell’erogatore potete intervenire così:

prendete un secchio o un contenitore e immergetelo in una soluzione di acqua e aceto. Lasciatelo in ammollo per almeno un’ora poi aprite il rubinetto della doccia e i residui del calcare cadranno. Se alcuni fori sono ancora chiusi, usate un ago per disostruirli.